Quadrato estate

Il campo “estate” nasce ufficialmente sabato 1 giugno. I primi lavori riguardano la pulizia del quadrato dai numerosi sassi che lo abitavano e la preparazione delle singole prose per la dimora delle diverse essenze.

 

Tutti d’accordo sul fatto che il campo debba avere una sua geometria, un’identità che restituisca una vista gradevole…nasce un disegno.

In un solo fine settimana le prose vengono preparate e il sabato successivo partono i lavori di piantumazione. Mille domande e mille paure di sbagliare, di far soffrire le piante, ma alla fine della giornata il campo assume forma e dimensioni di un orto coltivato: stupore, gioia e commozione!

Le essenze, (più o meno identificate dai nostri occhi inesperti), vengono dunque posizionate all’interno delle prose. Per questo motivo vedete alcune essenze mescolate tra loro, come nel caso dei peperoni, dei peperoncini e dei friggitelli, che ci hanno dato le maggiori difficoltà!!!

Anche i pomodori, per quanto assolutamente riconoscibili tra le altre orticole, sono stati mescolati… ciliegini con cuori di bue e ramati sono la declinazione della nostra mancanza di conoscenza in materia!!!

Il campo e i suoi frutti

Il campo ha cominciato a fruttare tardivamente, nel corso del mese di luglio. Le prime a “mostrarsi” sono state le erbette, a seguire le melanzane, seppur con meno frutti del previsto (abbiamo usato un concime poco “maturo”). I cavoli, che aspettavamo per l’autunno, sono invece maturati in largo anticipo.

I pomodori: tanti da non riuscire a raccoglierne.

Attendiamo tutt’ora con ansia l’assaggio di peperoni e peperoncini… e i friggitelli, che non abbiamo ancora completamente compreso! Attendiamo con ansia i porri che paiono promettere bene….

L’aglio è stato invece meno fortunato…e non abbiamo capito il perché.

La lotta più intensa è stata quella alle infestanti. All’interno delle prose siamo stati salvati dalla paglia, ma l’esterno è stata una vera battaglia…impari, ha spesso sentenziato qualcuno di noi!

Abbiamo poi imparato che l’anno prossimo andrà dedicata una maggiore attenzione ai sostegni dei pomodori. I temporali estivi hanno danneggiato le piante e le strutture hanno faticato a reggere il peso di tutto.

Questo è stato indubbiamente il campo a cui abbiamo dedicato le maggiori attenzioni. Era ed è l’ingresso del nostro mondo e vogliamo che sia bello.

 

La storia continua…!!!!

La nascita del nostro orto!!!!
La nascita del nostro orto!!!!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...