Quadrato Estate – Autunno

Il campo estate-autunno nasce contemporaneamente sabato 1 giugno. Lo abbiamo chiamato così perché è il campo che maggiormente rappresenta la transizione tra le due stagioni ma non corriamo troppo e cominciamo dal principio.

 

Il primo lavoro e’ stato quasi simile a quello del campo estate…solo che qui non abbiamo cavato sassi, ma vetri!!!! Tanti che ad un certo punto abbiamo pensato che le piante sarebbero cresciute meglio grazie all’effetto lente!!!

 Le prime piante messe a dimora sono state le zucche, che abbiamo voluto come cornice. Anche qui abbiamo avuto qualche problema di…riconoscimento !!! Zucche o zucchine, questo e’ il dilemma. Ortisti alle prime armi che si aggiravano pensierosi per il campo con le vaschette in mano…molto shakespeariano!!!

 

In qualche modo ce la siamo cavata ma il dilemma si è ripresentato alla nascita delle prime zucche, che nel nostro immaginario dovevano assomigliare a quelle di halloween…e invece si sono presentate sotto forma di zucchine giganti di colore chiaro, oblunghe e contorte… Si sono susseguite diverse teorie. Da quelle delle zucche non ancora mature all’ipotesi di zucchine trombetta per finire con quella di zucche ornamentali non edibili…mah, chi lo sa!!! Ad ogni modo anche in questo campo, in principio, regnava la geometria….ma anche qui la geometria si è presa, come dire…qualche licenza “poetica”.

 

Inizialmente, erano previste delle aiuole speculari a forma di triangolo… Ma ci siamo poi scontrati con la sofferenza delle piantine, che nel frattempo erano rimaste per quasi due settimane nelle vaschette, e ci siamo ritrovati a dover correre per salvarle!!! La soluzione e’ stata quella che tutti noi italiani meglio conosciamo e pratichiamo…si fa alla romana…mezzo e mezzo!!! Ed ecco qui il nostro campo: mezzo geometrico, con i famosi triangoli, e mezzo coltivato a zucchine, una in fila all’altra e con tanti cerchietti di sopravvivenza intorno a ciascuna pianta. Ciò ci ha risparmiato l’orribile visione a filari dell’agricoltura intensiva e ha reso il lato nord gradevole alla vista.

La corsa al salvataggio delle piante, in semi asfissia, ci ha portato poi a mescolare tutto il resto… Melanzane con pomodori, i soliti peperoni con peperoncini e friggitelli, zucchine tonde vicino ai meloni e qualche sedano e melanzana, qua e la, che ora non vedrete perché hanno già finito il loro ciclo!! Da questo blob primordiale abbiamo certamente imparato che l’integrazione vegetale esiste e funziona!!!!

 

Il campo ci ha regalato un tripudio di zucchine… Una vera indigestione. Cucinate in ogni modo possibile…tanto che ad un certo punto abbiamo cominciato a scambiarci le foto dei piatti!!! Tanti i meloni, considerata la scarsa aspettativa che nutrivamo, ma dal gusto ancora da perfezionare. I porri, che ancora vedete intatti. Menta e tanti meravigliosi fiori di zucca! 

 

Qui c’è anche parte del neonato orto invernale, appena messo a dimora. Attendiamo, ora, che i suoi frutti colorino e riempiano il nostro inverno!

Campo estate - autunno              gli albori!
Campo estate – autunno
gli albori!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...